Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



In- finite primavere

Aldo Bilato

In- finite primavere  Scese
alla solita stazione:
non era lunedì

non brillavano al sole
le foche monache
né s'imbellettavano
le canoniche

sfilavano in processione
aeroplani di cartastraccia
lasciavano su di noi
una scia
...
mia figlia
copre distanze con un bacio
una richiesta d'aiuto
un addio mirato

spesso il suo fiato avvolge
il mio palato
le dedico il mio amore

questa poesia.

Aldo Bilato | Poesia pubblicata il 17/05/10 | 6166 letture | 23 commenti |

Nota dell'autore:

«è lontana... e tutte le volte che l'accompagno alla stazione... beh!...»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Aldo BilatoPrecedente di Aldo Bilato >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

23 commenti degli altri autori a questa poesia:

«In quel verso:
"mia figlia
copre distanze con un bacio"
io credo che ...sia proprio il punto i cui si sente tutta la distanza... ma anche tutta la forza di quell'amore che lega, unisce...
La forza di un amore che non si dissolve... un bacio che raggiunge e arriva oltre... al di là delle distanze...»
hy ju (17/06/2011)

«quando i figli partono è nu piezze e ' core o tutto ca se ne va, non ho parole come sempre commossa, papà e figlia un legame indistruttibile
troppo bella ALDO la conservo come una perla preziosa, poesia sentitissima»
(18/05/2010)

«...dai non è possibile ...i miei occhi si sono inumiditi ...è troppo coinvolgente...
Troppo bella... per non restare fuori dalle emozioni che magistralmente hai saputo trasmettere...
Carissimo Aldo... ti dico la cosa più semplice e più diretta... bella... salutandoti Bilatamente... cià...»
Antonio Biancolillo (18/05/2010)

«Già...uno splendido papà!
E ne sento l'essenza di questo amore che tiene insieme le fila sfilacciate delle giornate spesso difficili da digerire.
Difficile non esserlo!
Molto bella!»
Clara Gismondi (17/05/2010)

«quando un nostro figlio parte e va lontano da casa una bella fetta del nostro cuore parte con lui/ei e la fetta rimane a pensare e tristemente e con ansia attende che ritorni bravo Aldo»
Moreno il Duca (17/05/2010)

«... E sono stata figlia anch'io e ora so cosa provava mia madre quando partivo, arrivavo e poi ancora ripartivo...
So cosa provavo io quando era lei, che a fine stagione estiva saliva in macchina per tornare in città e i miei occhi la seguivano, finché diventava piccola piccola e s'infilava in galleria...
Ritrosia di sentimenti, che genitori e figli non vogliono svelare, per timore di dover dire "ti amo"...»
Nemesis Marina Perozzi (17/05/2010)

«Quando un figlio/a si allontana si allontana anche un pezzo del nostro cuore
una bella e intensa dedica anche questa molto originale e MAI banale
molto sentita e condivisa»
Danielinagranata (17/05/2010)

«Se non siamo genitori è difficile capire cosa sentiamo dentro quando se ne vanno lontano – è come se un pezzo di noi si strappasse e silenziosamente senza farci vedere ce ne andiamo dietro di loro come dei fantasmi - lo sanno e spesso ci prendono anche in giro. Sentitissima.»
Berta Biagini (17/05/2010)

«Tutto l'amore di un padre in pochi versi... la lontananza, il dolore di vederla andar via ogni volta. Il tutto sprigiona da questi versi emozionanti e molto apprezzati.»
Ela Gentile (17/05/2010)

«Una lirica che rappresenta il massimo per esprimere il sentimento d'amore e il pensiero per la lontananza dei figli. Originale e strepitosa»
Raggioluminoso (17/05/2010)

«Bellissima espressione d'amore di un genitore verso la propria figlia, tenera e delicata come un papà sa fare. Molto apprezzata per stesura e contenuto.»
Calogero Pettineo (17/05/2010)

«Versi condivisi tantissimo, anche mio figlio è spesso lontano per lavoro e ogni
volta alla partenza mi si stringe il cuore... però loro fanno esperienza e si temprano fortemente alla vita...
Lirica molto apprezzata»
Silvia De Angelis (17/05/2010)

   «Che dolce che è...nel tuo modo potentemente espressivo ed originale... una vera chicca»
Antonella Bonaffini (17/05/2010)

«Anche i papà sono tenerissimi, in particolare con le figlie. E' duro lasciare
andare... i nostri figli, è una parte di noi che si stacca, è un grosso rospo
da ingoiare! Bellissima, attualissima.»
Ermelinda (17/05/2010)

«Anche i papà sono tenerissimi, in particolare con le figlie. E' duro lasciare
andare... i nostri figli, è una parte di noi che si stacca, è un grosso rospo
da ingoiare! Bellissima, attualissima.»
Ermelinda (17/05/2010)

«Asciughiamo in fretta quella lacrima che prepotente vuole uscire, la salutiamo col sorriso sulle labbra agitando la nostra "manina". L'arrivo improvviso scioglie il cuore più di una partenza programmata, ci allarma, ma è felicita pura incontrare i suoi occhi. Meravigliosa questa dedica, me la prendo e in cambio ti do un fiocco grosso grosso grosso.»
Enrico Baiocchi (17/05/2010)

«Che dolcissima poesia che bel sentire che doni a tua figlia... Quando nel salutarla che la porta via da te, quel bacio che ti avvolge completamente e ti manca il respiro... Un cuore che malgrado le distanze stai pur certo è sempre con te e tu con lei... Stupenda Aldo incantevole e dolcissima»
(17/05/2010)

«Tra queste righe... apparentemente distratte... c'è un dolore che vorrebbe urlare...
sei bravo Aldo... a dire senza dire chiaramente...è stupenda, davvero.»
Kiaraluna (17/05/2010)

«Copre distanze con un bacio! Tutto e più di tutto è quel bacio. Bella più di tutte.»
Dany Blasi (17/05/2010)

«Ogni volta è un pezzo di cuore che si stacca... un dolore indicibile! Molto molto bella e commovente»
Pino Tota (17/05/2010)

«Quando un papà sa esprimere il suo amore per una figlia in questo modo prepara una stupenda eredità da lasciare.
E' bellissima. Da ricordare.»
Dalassa (17/05/2010)

«è l'amore per i figli, quello puro, vero, indiscriminato che rappresenta l'amore universale, disinteressato e totale. è il distacco forzato dai figli che ci fa male e la consapevolezza ch'essi inizino a volare da soli che ci da la forza, nonostante il dolore, di lasciarli andare. Sei come sempre un grande poeta, oltretutto con sentimenti profondamenti nobili. Uno splendido papà! Aldo»
Barbara Golini (17/05/2010)

«la lontananza dai figli è un dolore sottile, amaro ma un genitore tollera e metabolizza per ogni mattone dal figlio cementato. Grande pathos.»
Antonella Avolio (17/05/2010)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Aldo Bilato ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 287 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Incontrarsi (11/12/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Scorre, lo spazio scorre (13/11/18)

Una proposta:
 
Ripristino (04/07/18)

La poesia più letta:
 
Vorrei baciarti (30/12/09, 10145 letture)


  


Aldo Bilato

Aldo Bilato

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

287 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Aldo Bilato Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061


Tu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 240 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686108







Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: