Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Un estraneo

Francesco Fabris Manini

Un estraneo,
un estraneo a cui dare
mezz'ora ogni tanto,
che apre il tuo cuore
con sette numeri soltanto.
Un estraneo che ti può
sorridere e parlare,
un estraneo che ti può cullare,
vedere ogni tanto
e ridere o soffrire
in un posto o nell'altro.
Un estraneo cui
confessare ogni cosa,
alla cui porta bussare
in una notte scura,
un estraneo che non fa paura.
Un estraneo strano,
maledettamente diverso
che ti riporta al tuo maggio,
ai tuoi vent'anni,
al respiro e all'affanno,
all'attesa dell'istante,
che ti fa viaggiare,
che ti riporta a sognare.
Un estraneo che ancora ti ama,
anche coi tuoi capricci,
un estraneo fra i tuoi pasticci,
anche se giochi
con le sue emozioni,
di cui temi i pensieri,
spiaccion le illusioni.
Un estraneo,
un estraneo soltanto,
senza il diritto
di camminare al tuo fianco.
Un estraneo,
a cui neghi la voglia,
la gioia di averti,
di condividere i giorni
fino alla fine dei tempi,
celandoti dietro quel dito,
dietro un marito, paravento sbiadito.

Francesco Fabris Manini | Poesia pubblicata il 28/05/10 | 4335 letture | 6 commenti |

Nota dell'autore:

«Una storia...»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Francesco Fabris ManiniPrecedente di Francesco Fabris Manini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

6 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Questa poesia è una confessione di una parte intima dei propri legittimi bisogni d'amore. Ciascuno di noi desidera avere una persona nella quale potersi raccontare, specchiarsi ed in cui poter vedere i frutti dell'amore agognato. Si è sempre dei perfetti estranei quando, in ogni tipo di relazione, non ci si conosce; ma l'estraneità peggiore, ahimè, credo sia per davvero quella del non trovare riscontro nei sentimenti altrui. Molto toccanti le parole dell'autore che desidera donarsi completamente mediante un irrefrenabile desiderio d'appartenenza comune. Letta con piacere e gradita per l'intenso contenuto umano. Segnalo volentieri!»
(09/04/2012)

«Di solito è la donna, a sentirsi un'estranea, quando interpreta la parte dell'"altra".
Questa volta i ruoli appaiono rovesciati, ma altrettanto intensamente e dolorosamente condivisibili in ogni parola, che trasuda profonda amarezza e una punta di rabbia, per una situazione per la quale non si vede sbocco...»
Nemesis Marina Perozzi (29/05/2010)

«Mi rifaccio sempre al tempo... in parte è lui il protagonista della nostra vita, riesce, con la sua implacabile forza, a modificare tutto e tutti... anche il matrimonio nel corso del tempo diventa sbiadito, perde le antiche emozioni, e incatena, in un certo senso i sentimenti, vogliosi di una nuova primavera...
Lirica stupenda, molto apprezzata»
Silvia De Angelis (28/05/2010)

   «un estraneo, con cui non vivi intense emozioni a causa di una fede al dito
che oramai paravento sbiadito
profonda poesia d'amore, intensa e meravigliosa la stesura, versi apprezzatissimi l'ho riletta, complimenti Francesco»
(28/05/2010)

«a me sembra che quel dito dietro cui ci si nasconde... un matrimonio finito, e chi scrive è l'amante, che deve vivere nell'ombra, che deve vivere da estraneo... per colpa di quell'anello, paravento ormai sbiadito...»
DarioC 85 (28/05/2010)

«Quando si incontra una persona e si decide di donare il proprio cuore, non è parente e non è affine - è un estraneo. Ma l'estraneo descritto in questa stupenda lirica diviene una persona che tanto fa per stare accando a chi si è impossessato dei suoi desideri. Un estraneo che tutto può con la forza dell'amore. Peccato che sopraggiunga un impedimento, per coronare questo sogno - "un paravento sbiadito". Lirica molto scorrevole con versi che ben trasmettono lo stato emozionale di chi si trova a vivere una condizione quale quella così magistralmente descritta! Apprezzatissima»
Raggioluminoso (28/05/2010)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Francesco Fabris Manini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 99 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Michelle (13/11/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 
A piedi scalzi (28/07/14)

Una proposta:
 
Non eri donna da mattino di dicembre (06/10/13)

La poesia più letta:
 
Non ti ho riconosciuta (20/01/10, 7223 letture)


  


Francesco Fabris Manini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

99 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Francesco Fabris Manini Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

San Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino
Pagine: 110 - Anno: 2010
ISBN:







Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: