Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Una walchiria a Berlino 1

Giuseppe Vullo

Una walchiria a Berlino 1Non so come, io ragazzo provinciale e di paese,
anzi per la precisione terrone siciliano favarese,
mi sentivo cosi estasiato a respirare per un mese,
l’aria Berlinese!

Era di luglio sotto il cielo grigio di Berlino,
mi parve primavera quando la vidi un bel mattino!
La invitai perciò subito ad entrare nel mio giardino,
facendo un po’ lo spiritoso ed un po’ il cretino!

Non so per quale imperscrutabile destino,
mi ritrovai con una walchiria, sotto il cielo terso di Berlino!
Una walchiria con gambe lunghe, biondi capelli, delizioso naso,
labbra carnose, occhi profondi con colori molto belli,
perciò mi inebriai e cominciai a costruire improbabili castelli!

Ero giovane e della vita conoscevo ancora poco,
le trappole, le donne ed i tranelli e poi...

Ci incontrammo, nei pressi della porta di Brandeburgo.

Io ero un giovane medico Italiano e
lei una romantica teutonica chirurgo.
Passeggiammo per le vie di Berlino,
in un pub, birra e wurstel con il panino,
poi nella penombra, all’orecchio le sussurrai...

Ich liebe dich, "ti amo" per me sei, du bist, come Marlene Dietrich!
Poi sulle labbra, un bacio le rubai un po’ furtivo
e lei mi strinse calda, con fare più lascivo.
A berlino quell’anno era di luglio, fu un dolce guazzabuglio!

Giuseppe Vullo | Poesia pubblicata il 04/03/17 | 1218 letture | 4 commenti |

Nota dell'autore:

«Prima parte di una Walchiria a Berlino. Il primo incontro a brandeburgo una storia d’amore breve, ma intensa.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giuseppe VulloPrecedente di Giuseppe Vullo >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

4 commenti degli altri autori a questa poesia:

«L'amore si può incontrare ovunque, il nostro caro amico e poeta, l'ha trovato oltre frontiera. Una storia d'amore molto affascinante che cattura il lettore. Complimenti.»
Donato Leo (05/03/2017)

«Un incontro improvviso in un paese lontano... una donna bellissima che riesce a far breccia immediatamente tra le fantasie e il cuore di quel giovane siciliano... giovane ancora inesperto per ciò che riguarda trappole e tranelli ma il desiderio era più forte di tutto e il fascino e il romanticismo presero il sopravvento... bastò poco per dire ti amo... sicuramente troppo poco tempo... ma sta di fatto che un bacio fu l'inizio di una dolce piacevole storia... versi armoniosi e deliziosi.»
Giacomo Scimonelli (04/03/2017)

   «L'amore non conosce confini, né geografici né linguistici come il poeta dice. Un incontro, uno sguardo e tutto cambia... versi armoniosi e ben costruiti, elogio al poeta.»
Franca Mugittu (04/03/2017)

«Berlino, un giovane dottore, una bionda e un bacio: un delizioso cappuccino con schiuma e due cuoricini al cacao 💝💝!! Una romantica storia...»
Maria Fiorella Corazza (04/03/2017)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giuseppe Vullo ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 8 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Il figlio lontano (02/02/17)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Akragas ultimo amore (27/09/17)

Una proposta:
 
Amore di papaya (08/08/17)

La poesia più letta:
 
Il figlio lontano (02/02/17, 2638 letture)


  


Giuseppe Vullo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

8 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: