Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Il tempo d’ombre e di luce

Rosetta Sacchi

Il tempo d’ombre e di luce
Forse il tempo d’ombre e di luce
sceso sul ciliegio e sul noce
nell’alito d’un petalo è vagito
Ad un tronco a terra
- nello strascico per il graffio dei rami-
è mugolio
E pare d’udire la pietà che si solleva
dai singhiozzi dell’anima
o dagli occhi al cielo
prossimi al declino
o dell’animale il lamento che annoia

Forse si traduce in chiaroscuro
un colpo di lapis sfumato
su quella mano a scendere
sugli occhi stanchi
o su orizzonti mutati
bruciati prima dell’oblìo

Urge la luna nel velluto
di ali impigliate e di sogni
ed aquiloni migrati – muti -
E puntare l’indice dove vorremmo
il nido di pigolii sommessi
e di lingue sedate tra le piume
e schiocchi per fomentare invidia
dei miseri - inerti- già spenti.

Ovunque...

Mutando forma e gemiti
- come soffiati dentro il vetro -
sottili chiari di brina che gela
All’anima giunge l’onda che avanza
al fiato e nel respiro breve
il tremolìo - uguale - delle bocche
cieche smarrite

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 31/08/17 | 781 letture | 1 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


Mi sembra che intere costellazioni vogliano estroflettersi e scendere a terra per dare maggior luce alle svariate sfaccettature che presenta questa lirica d'amore che ad un primo sguardo non (Dedalus)

sembrerebbe tale. Profonda e riflessiva sembra quasi di vederla correre sui prati come le parole sul foglio stilate da una mano giovane e sicura , forte tanto da emanar calore, quel calore che ha tutto il (Dedalus)

profumo di un cuore che si cela e si schermisce. In qualche punto sembra ergersi a maestra del pensiero che butta con noncuranza due versi e magicamente prende forma il nostro riconoscersi in (Dedalus)

essi, l'identificarsi del nostro io più profondo in essi. Esiste nella lingua inglese una locuzione bellissima per definire un tale stato d'animo, peccato che in ciò il nostro linguaggio sia deficitario a (Dedalus)

tal riguardo, in ogni caso, la sensibilità mostrata dall'autrice è diversa, è più matura e va oltre la filosofia spicciola, è sottile ed investe saggezza. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

1 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Lírica muy expresiva, fuerza y profundidad en el lenguaje, detalles que descubren situaciones, como esas sombras y luces que van cayendo en los cerezos, pasajes íntimos presentes en cada ser humano y que ofrecen al lector una variedad de sensaciones y percepciones. Poesía digna de leer y releer. Complementi»
Arelys Agostini (01/09/2017)

  
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 563 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Parlo ancora d’amore (18/11/18)

Una proposta:
 
Duole persino la carne (17/11/18)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 7435 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

563 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: