Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Racconti e Canti

Giuseppe Buro

Racconti e Canti
È inevitabile ascoltare il tuo canto,
nella valle c’era il tuo eco, arrivava
da lontano era come un soffio di vento.

Raccoglievi more e le spine ferivano
il cammino, in silenzi fatti di timidi sospiri,
in un domani di piccole cose, mani che
sì elevavano al cielo.

Ora sei barca alla deriva in onde latenti
poi i fardelli sono fuggiti, scappati lontano,
e tu non sai fartene una ragione, elevi il tuo
lamento al vento.

Sostanza dei miei sogni con durevoli
appigli, fai carezze e pianti in vespri e
compiete, per essere ascoltata da chi
non ti ha mai amata.

Prendi le tue cose e parti, porta un sostegno
a chi non ha più niente.

Giuseppe Buro | Poesia pubblicata il 17/03/18 | 317 letture |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giuseppe BuroPrecedente di Giuseppe Buro >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giuseppe Buro ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 71 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Pazienti Sorrisi (15/02/17)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Sotto la Pioggia (13/11/18)

Una proposta:
 
I Riflessi Della Luna (04/11/18)

La poesia più letta:
 
Voglio Te (02/04/17, 1686 letture)


  


Giuseppe Buro

Giuseppe Buro

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

71 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giuseppe Buro Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: