Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Invecchiando

Luciano Capaldo

InvecchiandoE’ quell’invecchiare strano,
quando perdi un po’ l’udito
e, la vista si accorcia sempre più,
così... osservi ed ascolti
dentro di te, ti soffermi
a contare le tue rughe
...quelle sul cuore però,
in numero maggiore
di quelle sul viso.

Inesorabilmente il pensiero corre
ai figli, a come saranno a cosa saranno
...dopo di te!

E pensare quanto mi è mancato
mettere a letto i bambini e sognare
anch’io per loro!

Io, che non so crescere, ho fatto
invece bimbi adulti... un distacco
per loro troppo acerbo,
inguaribile per me... sempre.
Che sto invecchiando!

Luciano Capaldo | Poesia pubblicata il 28/03/18 | 218 letture | 3 commenti |

Nota dell'autore:

«***La separazione, un albero che si sfronda d’un colpo in una terra desolata, prima sconosciuta e dove si fatica a vivere anche il desiderio e la speranza.***»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Luciano CapaldoPrecedente di Luciano Capaldo >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:


Fantasticamente bella e malinconica, oserei dire dolce questa interpretazione dell’invecchiamento che porta a riflettere sul tempo, sulla vita passata e futura, alle rughe che dipingeranno il viso ma che parleranno di noi. (Maria Luisa Bandiera)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

3 commenti degli altri autori a questa poesia:

«il cuore ha sempre piu rughe... e soffre come non mai. splendido accostamento di musica.»
Matilde Marcuzzo (28/03/2018)

«accorgersi che il tempo passa e che noi invecchiamo veder crescere i figli tutto in un baleno sentire che forse abbiamo perso ciò che importante ci regala la vita di bello... ottimi versi bella opera bella la chiusa»
carla composto (28/03/2018)

   «Un testo profondamente umano e intenso per emozioni e riflessioni dove viene espresso un excursus vitae ed il tempo che scorre inesorabile. Da qui nasce un’analisi sulla propria vita, il rapporto con i figli e l’attuale stato d’animo. Di certo con il passare del tempo si diventa inflessibili giudici di ciò che è stato ...ma i nostri comportamenti di ieri non possono condizionare l’esistenza presente. Ammirazione per questi versi intensi, il cui focus è il percorso fortemente umano... e la difficoltà di esser- ci.»
Anna Di Principe (28/03/2018)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Luciano Capaldo ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 61 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Cuore o... mente (31/07/15)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Ti sento (13/06/18)

Una proposta:
 
Quel taxi (01/06/18)

La poesia più letta:
 
Quello che sei per me (11/08/15, 3499 letture)


  


Luciano Capaldo

Luciano Capaldo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

61 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Luciano Capaldo Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: