Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Tu, più irraggiungibile dell’orizzonte

Rosetta Sacchi

Tu, più irraggiungibile dell’orizzonte
Percorro la strada come dovessi solcare il cielo
Tu più irraggiungibile dell’orizzonte
più remoto d’un volo
più luminoso d’un astro

Non inciampo non prendo una buca
non ho peso sul suolo
M’accompagno alle ombre d’improvvisi silenzi
ed a un sommesso parlottare di fronde

Sei poesia degli occhi della mente
di labbra deliranti _la sera _
mosse da un fremito di caldo e di gelo
intimorito da nuove distanze
appagato in un diverso equilibrio

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 01/07/18 | 453 letture |

Nota dell'autore:

«“Lei è all’orizzonte. [... ] Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare. — Eduardo Galeano, Finestra sull’utopia»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


Quando si parla di poesia si parla della "poiesis", sommatoria di stati d’animo, di emozioni, si silenzi e di meditazioni, del dono, di uno scambio reciproco partendo dalle debolezze, divenute la (Dedalus)

forza da cui partire per comunicare la propria anima senza le parole, di esternazioni di tutto un complesso che nulla ha a che vedere con le tanto usate fasi lunari o con gli altrettanti sorgere e (Dedalus)

tramontar del sole, ma che deve riuscire a permeare quella strana corazza che riveste il lettore. In questa lirica finalmente trovo un certo ché con cui la poetessa riesce ad interessarmi e trasportarmi (Dedalus)

quasi visivamente in un mondo tutto suo, e vedo, o meglio, tocco in una forma percettiva viscerale quel fare un passo e veder quell’orizzonte indietreggiar anch’esso di un passo. Bellissima espressione dell’Utopico. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 587 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Combatto per i miei sentimenti (21/03/19)

Una proposta:
 
Senza te (17/03/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 8017 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

587 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: