Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Combatto per i miei sentimenti

Rosetta Sacchi

Combatto per i miei sentimenti
Combatto per i miei sentimenti. Ogni dì.
Perché non bastano i pensieri né le parole
o i sogni. E servono a poco le speranze e le attese
senza l’esempio di come si vive sospesi
ad un bacio mai dato un bacio che coagula
sulle labbra insaziato
e di come si possa cedere ad una nenia
che giunge la sera ad addormentare l’amore ormai pago.

Combatto per trovare nuovo coraggio. E non prego.
Dio sa dove approda sgomento il grido d’ogni mia preghiera.
In ogni fiore che appassisce e in ogni filo d’erba
in ogni ramo spogliato del festoso richiamo d’un nido
ed in ogni ferita che lacera la terra.

Dio sa dove io sono. E se non sono nella sofferenza
dei miei versi, sono nei tuoi pensieri, amor mio,
in equilibrio sulle tue battaglie
innestata alle tue visioni.
In una magia che equivale a mille carezze
sebbene le carezze abbiano un diverso profumo.
E se non sono nei tuoi pensieri e se anche mi perdo,
Dio sa sempre dove io sono.

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 21/03/19 | 350 letture | 1 commenti |

Nota dell'autore:

«Ispirata alla poesia di Alda Merini (nella giornata mondiale della poesia)»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:


È come un grido che si leva laggiù lontano in un deserto dove si placano i moti e le paure, come un grido di incitamento a rialzarsi e combattere per se stessa, per i propri principi "Combatto per (Dedalus)

trovare nuovo coraggio. E non prego./Dio sa dove approda sgomento il grido d’ogni mia preghiera." Non piange la poetessa come un vinto ma con un maestoso colpo di reni si rialza riaffermando la (Dedalus)

sua vitalità e tenendo le guerre personali per sé, non dà lezioni, ma strappa con forza quei gravami che ha sul dorso, affonda l’incisore sulla dura pietra. Un canto d’amore per riaffermare quel diritto (Dedalus)

alla vita ed a ciò che le è negato, un qualcosa che è strettamente legato alla sua stessa sopravvivenza e ch’essa reclama con la forza di un essere ferito nel profondo. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

1 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Una bellissima lirica, molto profonda. Un’invocazione al Signore che non abbandona mai le sue creature nemmeno quando si trovano nel buio e soffrono. Un grido d’aiuto che scuote la coscienza. Vi è descritta la condizione umana che implica lacerazioni nella lotta e nella ricerca di quel qualcosa in più cui si anela...»
Lidia Filippi (24/03/2019)

  
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 611 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il Pensiero è una colomba nel buio di ogni notte (15/08/19)

Una proposta:
 
Voli pindarici (10/08/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 8487 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

611 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: