Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Madre, non oso più domandarti del tuo giorno

Rosetta Sacchi

Madre, non oso più domandarti del tuo giorno
Non oso più domandarti del tuo giorno
so che lo scorrer lento delle ore ha un nome per te
che a me parla diversamente. Se io vivo, vivo per allietar
un’anima che soffre, labbra serrate in un silenzio
che la sua voce eleva tra antiche memorie e aneddoti
più recenti. Madre quante volte temo il cadere
delle foglie dai rami e mi ritrovo rannicchiata alla radice,
un cacchio appena percettibile dinanzi agli occhi
ed io sommersa nel verde tra le onde. Se io vivo,
vivo per mostrar che spero ancora oltre quest’abisso,
per dirti madre, sai che l’amore non chiude mai l’uscio
neppure quando piove ed imperversa il vento...

Rosetta Sacchi | Poesia pubblicata il 09/06/19 | 233 letture |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosetta SacchiPrecedente di Rosetta Sacchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

I commenti dei lettori alla poesia:


Ci sembra di essere in un altro mondo in cui i versi struggenti quanto mai palpitano amore e per quell’amore coprono orme di passi compiuti nel tempo. " Non oso più domandarti del tuo giorno" (Dedalus)

un accorato richiamo alla madre, una madre simbolo, un simbolo che può significare tanto in quel panorama etimologico che la nostra lingua ci elargisce con dovizia. E poi nel prosieguo la voce (Dedalus)

s’apre e si frange in una dichiarazione prorompente "Se io vivo,/vivo per mostrar che spero ancora oltre quest’abisso... per dirti madre, sai che l’amore non chiude mai l’uscio/neppure quando piove ed (Dedalus)

imperversa il vento..." versi al limite, senza arrivo, senza fine alla ricerca di quell’orma sulla sabbia cancellata dal tempo ma ancora con qualche spiraglio che lascia sperare. (Dedalus)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Rosetta Sacchi ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 614 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
E se (19/09/19)

Una proposta:
 
Il pensiero, un ponte che ci sostiene (12/09/19)

La poesia più letta:
 
Questo silenzio (14/07/11, 8567 letture)


  


Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

614 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosetta Sacchi Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: