Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



La prima volta che lo dicesti

carla vercelli

Ricordo la prima volta che mi chiamasti amore
ero in un grande magazzino di floricoltura:
le schlumbergere smaltavano unghie rosse per Natale,
clematidi e ficus attendevano una dirittura,
mandavano bacetti in codice i pesci dagli acquari

ma era lo straordinario reale colore dei pappagalli
a colpire di più la mia immaginazione... rossi verdi gialli.
Mi sentivo Frida Kahlo innamorata di Diego Rivera,
i suoi due cuori, la rinascita, una tardiva primavera.

"Ti meriti un amore che ti voglia spettinata..." ripetevo.
Sì, mi meritavo un amore ribelle e trasgressivo
non i chiaroscuri quotidiani dei silenzi. In aritmia
il mio cuore colorato ricominciò a battere, più vivo
e tu mi portasti "il sogno, il caffè e la poesia..."
La prima volta che lo dicesti

carla vercelli | Poesia pubblicata il 16/02/20 | 152 letture | 2 commenti |

Nota dell'autore:

«L’immagine allegata è opera dell’autrice, "Pappagalli", olio su cartone telato.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di carla vercelli >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 

2 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Che dire. Ancora una volta l’autrice ti conduce in queste splendide atmosfere legate al suo vissuto e con tatto e maestria ci fa immergere nei suoi ricordi e nelle suggestioni create dalle immagini trasmesse dalle sue parole, con la dolce delicatezza che la contraddistingue.»
Francesco Falconetti (17/02/2020)

   «In amore, i silenzi e la routine, non fanno altro che spegnere o raffreddare i sentimenti... I silenzi di giorni tutti uguali, senza slancio, senza sorprese e trasgressioni... elementi che possono portare monotonia nel rapporto a due... Si desidera, per se stessi, un amore ribelle e trasgressivo... un amore che riesca a far battere nuovamente il cuore ...cuore colorato che ritrova nuovo slancio, riuscendo a farci sentire più vivi che mai. Questo è ciò che mi ha trasmesso questa bellissima Poesia...»
Giacomo Scimonelli (16/02/2020)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

carla vercelli ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 106 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
L’attesa (12/04/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 
La prima volta che lo dicesti (16/02/20)

Una proposta:
 
Due usignoli (07/06/19)

La poesia più letta:
 
L’attesa (12/04/10, 7190 letture)


  


carla vercelli

carla vercelli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

106 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

carla vercelli Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: