Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



L’onda che ti sfiora

Giacomo Scimonelli

L’onda che ti sfiora
Non tentennare con gli occhi...
tuffati in quel mare caldo
abbraccia l’onda che ti sfiora
e vola... vola lontano

vola con lo sguardo e ingoia la parola
il suo sorriso ti ignora
ma a te cosa importa

la mente ti stupirà ancora...

Non aver paura se ti guarda

lei non conosce i tuoi pensieri
nemmeno immagina ciò che senti
quel turbamento che ti soffoca
con il cuore che galoppa

non percepisce nulla...
invisibili e muti, i tuoi sensi
le sbarrano la strada

non aver nessun timore... guardala
riempi il cuore e ascolta

i suoi passi son melodia
come l’ombra che l’accompagna.

I suoi respiri profumano l’aria
i suoi capelli, lunghi e vellutati
accarezzano l’anima

e tu, toccala appena
con il silenzio delle tue mani
con la fantasia di teneri baci

accarezzala e ascoltala...
la sua voce ti vive dentro
e come un fulmine, improvviso e deciso
la sorprenderai per poi fuggire

per scappare lontano...
lontano da quel dolce tormento
e da un’utopia che non ti può lasciare

magico desiderio inspiegabile
mistero di un’attrazione che nasce
senza colpa e senza un motivo

un’attrazione non corrisposta
che ti farà sentire solo...
solo, ma sempre più vivo.

Sì... abbraccia l’onda che ti sfiora
abbracciala e non ti voltare

vivi il sogno e lasciati andare...

accontentarsi, credimi, tante volte
è l’unica soluzione.

Giacomo Scimonelli | Poesia pubblicata il 12/10/20 | 128 letture | 9 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giacomo ScimonelliPrecedente di Giacomo Scimonelli >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

9 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Forse alla fine il sogno rimane nella memoria ma la quotidianità continua ed è reale con tutte le sue complicanze, forse come già detto conviene accontentarsi. questo come contributo al dibattito stimolato dalla poesia. Poi il verseggiare è senza ombra di dubbio ottimamente impostato ed esposto.»
Francesco Rossi (18/10/2020)

«L’armonioso verseggiare del poeta soprattutto nelle parole //non percepisce nulla... invisibili e muti, i tuoi sensi le sbarrano la strada// affermano l’impatto della forza d’animo che costituisce un incontro privo di contraccambio. Ma l’azzardo... Quello si percepisce. Vivo e dinamico, frenato da un lieve impulso, ma senza perdere quella capacità di stravolgere il proprio animo e la propria mente, degno di un finale incoraggiante su ciò che non può arrestare il pensiero e la tentazione.»
Alessandro Sermenghi (17/10/2020)

«meravigliosa lirica
versi intrisi di triste malinconia
in un accorato cuore che soffre per amore
un amore non corrisposto
ma che nel cuore del poeta vive sempre
Molto apprezzata con elogi"»
Stefana Pieretti (15/10/2020)

«Accontentarsi, tante volte, è l’unica soluzione... accontentarsi soltanto di un desiderio quando si vede l’indifferenza e la non corrispondenza d’un amore. Lo stesso Leopardi, quando nella lirica "La sera del dì di festa" parla della donna lontana, indifferente al suo "grido" ed irraggiungibile, si deve accontentare del solo desiderio, rifugiandosi poi nella sua estrema infelicità. Il nostro poeta Scimonelli cosa consiglia? Vola con lo sguardo e se il suo sguardo ti ignora, nulla a te deve importare... non aver nessun timore, guardala con desiderio e questo ti basta... vivi il sogno e lasciati andare. È un poetare, quello del poeta, immediato e di impatto. È un continuo crescendo di emozioni con delle frasi a volte accennate ma sempre efficaci»
Alberto De Matteis (13/10/2020)

«una bellissima lirica, reale alle cose che possono accadere. C’è una dolcezza che traspare dietro un velo di tristezza. molto bella»
Rosita Bottigliero (13/10/2020)

   «A volte, purtroppo accade di prendere coscienza con cruda realtà e dover chinare il capo e rassegnarsi. Metabolizzare e accettare un rifiuto non è sempre semplice e allora, per evitare un grave conflitto con la propria coscienza si scende a un compromesso. L’animo ingurgita la delusione ma si rifugia in un sogno... in un sogno da ideare e comporre a proprio piacimento e forse questa può essere sì una soluzione, o in alternativa, stringere i denti e guardare oltre a testa alta e ampliare magari i nostri orizzonti... proprio là dove sorge sempre un nuovo sole... chissà! Tutto dipende sempre dall’indole in questione.»
Vivì (12/10/2020)

«amare, sognare senza essere corrisposti e indugiare nel sentimento che ti riempie l’animo senza poter fare niente se non chinare il capo e ingoiare le parole infuocate che vorresti sussurrarle ...coinvolgente e anche ben scritta...»
emiliapoesie39 (12/10/2020)

«A volte l’amore fa soffrire molto, soprattutto se non si è
corrisposti da chi turba, con la passione, il nostro cuore...
e allora si china il capo, e si va avanti nella vita, anche se
il pensiero torna sempre a chi abbiamo scolpito nel
profondo...
Poesia apprezzata»
Silvia De Angelis (12/10/2020)

«Non essere corrisposti in amore può diventare un tormento: c’è sempre lei nella mente, negli occhi e nel cuore.
È un’immagine che non si dissolve perché forse gli amori impossibili soo i più difficili da gestire e... non si può fare finta di niente. Condivido il pensiero dell’autrice Vivì, per metabolizzare un rifiuto bisogna rifugiarsi nel sogno e farsi cullare dall’immaginazione. E poi... qual’è quel filo sottile che divide la realtà dal sogno?
Versi espressivi che entrano nel cuore di chi legge.»
Sara Acireale (12/10/2020)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giacomo Scimonelli ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 77 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
L’odio non mi ha vinto (22/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Un profumo che incendia (18/10/20)

Una proposta:
 
L’onda che ti sfiora (12/10/20)

La poesia più letta:
 
Morte di un amore (12/04/12, 8206 letture)


  


Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

77 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giacomo Scimonelli Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: