Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Un’avventura d’amore troppo rischiosa

sergio garbellini

“Far l’amore tra colleghi
si finisce sempre male
ed entrambi siam sposati,
c’è un dovere coniugale ...!

Non insistere Daniele,
su, restiamo buoni amici,
se iniziamo con la tresca
poi saremo assai infelici! ”

Così disse Margherita
al collega innamorato
che nutriva il desiderio
d’un rapporto appassionato.

Ma Daniele le rispose:
“Su, concèditi una volta,
mi desideri, lo vedo,
l’emozione t’ha sconvolta!

E’ una cosa naturale,
quando c’è un’attrazione ...,
è l’amore che comanda,
obbediamo alla passione! ”

Margherita a capo chino
non sapeva cosa fare,
il collega le piaceva,
non voleva rifiutare

quell’invito passionale,
ma fu presa dal timore,
il richiamo di coscienza
stimolava nel suo cuore

i pensieri più profondi:
la sua splendida famiglia,
il marito assai geloso
e il sorriso della figlia.

Gli rispose amareggiata:
“Non vivremo mai in pace
se iniziamo questa tresca,
no, non voglio, mi dispiace!

Lavoriamo in un’azienda,
prima o poi ci scopriranno,
e vivremo coi sospetti
procurati dall’inganno!

Su, restiamo buoni amici,
ragioniamo con il cuore,
se iniziam la relazione
poi vivremo nel terrore ...

Anche tu hai moglie e figli,
sentiremo tutto il peso
d’una fosca relazione,
su, non ritenerti offeso!

Sta per terminare l’ora
destinata per pranzare,
con lo stomaco a digiuno,
ora andiamo a lavorare! ”

E Daniele risoluto
prese subito il suo braccio
e la spinse sul suo petto
costringendola all’abbraccio.

Ma quel gesto troppo audace,
scosse molto Margherita
per l’ambiente maldicente
e rispose inviperita:

“Come vedi non possiamo,
ne qui dentro, ne di fuori,
meglio subito troncare
questi rischi tentatori! ”

Fu Daniele che rispose:
“Scusa tanto Margherita,
ma ti amo da morire
ed ho l’anima avvilita! ”

Lei non era soddisfatta,
troppi rischi tra di loro,
si guardarono delusi
...e tornarono al lavoro!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 19/01/21 | 110 letture |

Nota dell'autore:

«Le tresche prima o poi finiscono male, la passione travolge i desideri e la mente diventa schiava degli istinti più precipitosi, ma qui la donna ha sospettato il pericolo e si è subito ripresa all’impulso per salvare la sua famiglia ed è tornata a ragionare con calma, frenando i desideri del collega.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 661 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
S’è fatta sfuggire il treno dell’amore (26/02/21)

Una proposta:
 
Quel burlone di Cupido si diverte (25/02/21)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 11648 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

661 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: