Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Stava tutta sola su quella panchina

sergio garbellini

Con le lacrime sul viso ...,
era giovane e carina,
se ne stava tutta sola
su quell’ultima panchina.

Io mi sono avvicinato
e le ho detto: “Scusi tanto
non la voglio disturbare ...,
ma vorrei sedermi accanto,

perché vedo che lei soffre
e non so come aiutarla,
non mi vengon le parole
adeguate a consolarla.

Mi permette: Sono Renzo,
dipendente di un’azienda
e mi scuso, tutto questo
non riguarda la vicenda ...,

lei sta in crisi, tutta sola
ed in preda a sofferenza
e non voglio importunarla
con la solita invadenza

di domande inopportune
sulla crisi maturata,
mi dispiace di vederla
tanto affranta e disperata! ”

La ragazza m’ha guardato,
poi m’ha detto: “Licenziata!
Il mio capo ci ha provato ...,
...io mi sono rifiutata

e così m’ha licenziata!
Non per scarsa produzione,
o per grave indisciplina,
ma per dura opposizione!

Non so come denunciarlo! ”
Ho risposto: “Sono iscritto
ad un noto sindacato,
chiariremo il suo conflitto

in maniera positiva,
gli faremo la vertenza
ed avrà la sua rivalsa,
però deve aver pazienza,

non son cose di un minuto,
ora asciughi il suo bel viso,
così dolce e affascinante,
su, mi faccia un bel sorriso! ”

M’ha scrutato assai sorpresa
nel sentire una persona
sconosciuta, ma gentile,
tanto umana e tanto buona!

M’ha risposto: “Sono Giulia,
sono tanto sfortunata,
giorni fa il mio ragazzo
per l’amante m’ha lasciata!

Come vede non c’è proprio
alcunché di positivo
nel mio mondo femminile,
è un momento negativo!

Ci possiamo dar del tu?
Or che siamo in confidenza
è più facile parlare
se non c’è la diffidenza!

Tu per caso sei sposato?”
M’ha fissato incuriosita,
ho risposto in tono triste:
“Anche io ho una ferita ...,

quella donna che io amavo
è purtroppo ... andata in cielo
per un morbo assai crudele ...,
...si chiamava Consuelo! ”

M’ha abbracciato assai commossa,
poi s’è messa viso a viso
e m’ha detto: “Tu mi piaci! ”,
m’ha baciato e m’ha sorriso!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 28/02/21 | 120 letture |

Nota dell'autore:

«A volte si fanno degli incontri che possono cambiare anche il corso della nostra vita, come in questo caso dove due ragazzi s’incontrano per caso nel parco e dialogando trovano l’intesa sufficiente per instaurare un rapporto di simpatia naturale
.
»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 686 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Viveva l’amore nascosta nell’ombra (14/04/21)

Una proposta:
 
La sua bellezza ostacolava l’amore (09/04/21)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 11906 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

686 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: