Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Ha dato un taglio netto col passato

sergio garbellini

“La mia consorte sta per partorire,
stasera l’ho portata all’ospedale,
non posso accontentarti, mi dispiace,
mi sentirei impedito nel morale!

T’ho soddisfatta per diciotto mesi,
per una sera lasciami tranquillo,
domani all’alba torno da mia moglie
non mi far stare sempre con l’assillo

di correre ogni volta a casa tua,
almeno in questa dolce circostanza,
domani dovrà nascere mio figlio,
ti prego, abbi un po’ di tolleranza! ”

Così le disse Davide all’amante
che aveva sempre il fuoco nelle vene,
la quale gli rispose inviperita:
“Vediam se veramente mi vuoi bene,

...di corsa vieni qui a casa mia,
così stanotte sarà tutto sesso!
Avanti su, raggiungimi, t’aspetto!
Mi sentirò una schiava in tuo possesso! ”

Ma Davide rispose: “Margherita,
ti prego, cerca un po’ di ragionare,
la mia consorte è in preda delle doglie,
non mi potrei davvero perdonare

che mentre lei soffriva, io godevo,
non posso agire come un delinquente,
mi sentirei colpevole per sempre,
ti chiedo scusa, è troppo irriverente! ”

L’amante nel sentire queste scuse,
gridò al cellulare: “Uomo inerme!
Ti dò tutta me stessa e ti rifiuti!
Pidocchio, timoroso, sei un verme!

Se tu non vieni questa notte stessa,
non metterai più piede in casa mia,
adesso chiamo Giorgio il palestrato,
consumerò con lui la frenesia! ”

E lui rispose: “Fai come ti pare!
Mi sembri una cavalla imbizzarrita,
soddisfa la tua brama con chi vuoi,
non voglio entrar mai più nella tua vita! ”

E mentre richiudeva il cellulare
sentiva le minacce impetuose,
ma Davide non era in condizioni,
provava sensazioni assai nervose,

perché le doglie davano dolori,
telefonò più volte in direzione
ed al mattino presto con il buio
e in preda alla più vivida emozione

andò nel salottino ad aspettare ...
Passò un’infermiera e lui ansioso
le chiese se sapeva qualche cosa
e gli rispose in tono premuroso:

“Il parto è andato bene, la signora
si deve riposare è assai stressata,
se lei mi segue le farò vedere
il suo bambino dietro la vetrata ...”

Il piccolo all’interno della culla
muoveva le gambette disperato,
però non si poteva veder bene,
ma Davide era già più sollevato.

Più tardi andò a trovare la consorte
e le sembrò ancora assai provata,
la gravidanza molto sofferente
l’aveva resa alquanto affaticata!

Il coniuge andò vicino al letto
cercando di volerla consolare
dicendole: “Adesso col maschietto
ci dovremo ancor più sacrificare! ”

La moglie gli sorrise compiaciuta
e lui aggiunse: “Sei ancor sfinita,
dovrai ristabilirti molto presto,
domani cominciamo un’altra vita! ”

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 31/03/21 | 96 letture |

Nota dell'autore:

«Le storie passionali, così pure i tradimenti, prima o poi trovano sempre il capolinea per porre fine ad una relazione troppo assillante, come in questo caso dove lui dopo una lunga tresca è in procinto di diventare padre, in questa personale e delicata circostanza prova un senso di pudore nei riguardi della consorte che gli sta per dare un figlio, il parto esige tenerezza e amore da parte di chi è partecipe di questo stato di cose. Così ha preso atto di troncare quella relazione divenuta troppo assillante, ma la risposta è risultata alquanto negativa ...»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 686 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Viveva l’amore nascosta nell’ombra (14/04/21)

Una proposta:
 
La sua bellezza ostacolava l’amore (09/04/21)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 11906 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

686 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: