Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Messo alle strette l’uomo riflette

sergio garbellini

“Adesso basta! Voglio divorziare!
Così non si può proprio andare avanti!
Rientri tardi, fai quel che ti pare,
perdendo tempo dietro alle tue amanti!

Tra noi non c’è mai stato amore vero,
quel sentimento che attanaglia i cuori
in un connubio ìntimo e sincero,
creando il più perfetto degli amori!

E’ inutile protrarre questa unione,
tra mille falsità e giuramenti,
che, poi, pian piano, senza la passione,
si perdono attraverso i tradimenti!

Finiamo questa stupida commedia,
è meglio che siam liberi di agire,
l’amore non può vivere d’inèdia,
desidera una base e costruire

un mondo proprio, fatto di certezze,
per camminare insieme nella vita,
scambiandoci attenzioni e tenerezze,
per una gioia splendida e infinita!

Ormai non siamo più moglie e marito,
si sono infranti quei princìpi veri
che legano una coppia all’infinito
con dei valori validi e sinceri!

Perciò da oggi siamo solo amici!
Divideremo i beni in sintonia,
la casa, ch’è costata sacrifici,
la venderemo senza nostalgia!

Ognuno penserà alla propria vita,
né più, né meno, come sconosciuti!
... Abbiamo disputato una partita,
ripiena di problemi e di rifiuti!

Fortuna vuol che non abbiamo figli,
perché altrimenti ... c’era il compromesso,
ma già ... dimenticavo i tuoi consigli ...
la pillola “obbligata” ad ogni amplesso!

Domani tornerò a casa mia
dai vecchi genitori che han bisogno
del mio aiuto! ... Qui la ritrosìa
m’ha tolto la speranza d’ogni sogno! ”.

Lui non si mosse. Per la prima volta,
il cuor gli aveva preso a sussultare,
rispose alla consorte, assai sconvolta:
“Se m’ami ancora ... aiutami a cambiare! ”.

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 13/11/21 | 250 letture |

Nota dell'autore:

«Anche la pazienza ha un limite, qui la moglie dopo aver sopportato un numero infinito di tradimenti si è ribellata, mettendo il marito di fronte alla realtà della loro unione giunta al capolinea, chiedendo il divorzio e intenzionata ad interrompere il loro rapporto. L’uomo messo alle strette si vede perduto con le spalle al muro e finalmente decide di assumersi la sue responsabilità per tradurre in pratica ciò che si sono giurati in chiesa, ossia amore eterno per tutta la vita., ora sta alla moglie decidere se valga la pena di dargli un’altra chance.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 841 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Si sentiva prigioniera di quell’uomo (23/01/22)

Una proposta:
 
Solo litigando ci si conosce meglio (22/01/22)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 13491 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

841 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: