Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Dove sei?

Antonella Scamarda

Dove sei?Dove sei?

Ogni giorno ti cerco
con pupille arse
inaridite al
Sole.

Ogni notte sento
con orecchie
straziate
la voce del
dolore...

Non lo senti?

Come leone
ruggente
in cerca di me
s'aggira...

Di me...
Anima senza più
Custode!

Antonella Scamarda | Poesia pubblicata il 10/01/10 | 7339 letture | 16 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Antonella ScamardaPrecedente di Antonella Scamarda >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

16 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Molto bella nel suo dolore... ben descritto da quell'anima seza più il suo custode... e smarrita nella sofferenza...
Stupenda lettura...»
Antonio Biancolillo (14/01/2010)

«La tua anima soffre senza il dolce custode dei tuoi giorni, ma chi dice che esso è proprio volato via, lontano? si è in Cielo ma se solo tu sai ascoltare avvertirai il suo respiro in te, le sue mani che stringono il volto e le sue labbra che ti baciano
Non sei sola se in te c'è la fede e la preghiera
Bellissima e dolcissima poesia
Piaciuta tantissimo»
Rosy Marchettini (12/01/2010)

«Poesia che esprime una condizione di smarrimento e dolore, giacché l'anima incustodita giace deprivata del suo slancio vitale: l'amore. Opera pregevole che comunica infinite emozioni.»
Loreta Salvatore (12/01/2010)

«Versi bellissimi altamente sentiti... quando l'anima rimane senza il suo custode ci si veste di malinconia. Molto apprezzata»
Shelly Nicole Del Santo (12/01/2010)

«Intense emozioni che avvolgono nei colori e nelle sensazioni belle che questa poesia emana. Molto aprezzata»
Daniela Pacelli (12/01/2010)

«versi molto duri, taglienti come lama, a parlare di una condizione molto particolare. come sempre , l'autrice, quando si lascia andare nella descrizione di regioni dell'anima. , da fiocco rosso.»
(12/01/2010)

«Un dolore cantato con la straordinaria sensibilità della poetessa.
Che, personalmente, mi trasmette emozioni sconvolgenti!»
Anna Maria Scamarda (12/01/2010)

«Versi intensi, dolorosi in questa vana ricerca del tuo amore... un'anima senza più custode... Sono strepitosi questi versi. Davvero toccante»
Rossella Gallucci (12/01/2010)

   «Cadenzata in modo mirabile. Asciutta e profonda. Tagliente e riflessiva. Bella!»
Carlo Barretta (11/01/2010)

«versi profondi e sapintemente scritti... intensità e poesia... emozionante...»
(10/01/2010)

«come nel silenzio trepida l'anima s'aggira cercando il suo rifugio... una poesia che va oltre i confini...»
Rasimaco (10/01/2010)

«Parole ruggenti che descrivono bene quel senso di perdita di un Angelo Custode che esaudisca i nostri desideri e ci protegga da tutto ciò che non conosciamo e che trama contro il nostro domani. Piaciuta.»
Carmelita Morreale (10/01/2010)

«Terribile! Sentirsi soli, senza protezione, senza appoggi di luce, fa davvero sentire il ruggito delle belve che sono a caccia. Rendi benissimo l'idea della solitudine di fronte al nulla che uccide.»
oxun2 (10/01/2010)

«di solito neanche mi soffermo su versi ornati di immagini e musiche, ma questa, oltre che una bellissima poesia, ha un immagine stupenda e una musica che sembra la musica del cuore..., intensa e ... e...»
Turan (10/01/2010)

«Quando anche l'angelo tace, l'anima abbandonata si ribella al suo custode, sentendosi tradita. Mentre i suoi occhi sono inariditi e non hanno più lacrime, sale prepotente la voglia di gridargli non "Dove sei?" ma, forse "Dov'eri?"»
Nemesis Marina Perozzi (10/01/2010)

«L'anima soffre se è sola, indifesa, senza qualcuno che ne custodisca i segreti più intimi e profondi. E ruggisce, come un leone che non può fuggire dalla gabbia. Ce lo dice con struggimento questa malinconica e bella poesia.»
(10/01/2010)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Antonella Scamarda ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 87 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Scrivere (13/10/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Immagini (14/04/17)

Una proposta:
 
Lenta( mente) (27/10/16)

La poesia più letta:
 
L’abbraccio (30/10/09, 8238 letture)


  


Antonella Scamarda

Antonella Scamarda

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

87 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Antonella Scamarda Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Cristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.
Pagine: 182 - Anno: 2010
ISBN: 978-88-95160-26-9


Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061







Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: