Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Il troppo amore la rendeva gelosa

sergio garbellini

“Se hai un’altra donna sii sincero,
voi uomini non siete mai fedeli,
per questo non mi fido di nessuno,
vi divertite ad essere crudeli!

Sei libero di fare ciò che vuoi,
m’hai già portato a letto, sei contento?
Ti piace tanto raggirar le donne,
non sai provare nessun sentimento?

Chi era al cellulare? Sonia, Giulia,
un nome vale l’altro, fa lo stesso,
la cosa più importante è che riesci
a soddisfarle tutte con il sesso!

Va bene, m’hai fregato! Da cretina
ho subito ceduto alle premure,
ti divertivi sopra a questo corpo,
un’altra delle amabili avventure!

Non mi rispondi? Già ti senti in colpa!
Mi vuoi lasciare? Dillo apertamente!
Noi siamo adulti, lo sappiamo bene
che nell’amor di vero non c’è niente! ”

Così le disse Rita al convivente,
il quale le rispose amareggiato:
“Al cellulare c’era mia sorella,
m’ha detto in tono teso ed angustiato

che nostra madre s’è sentita male
all’improvviso, preda di un infarto,
si trova in una clinica privata,
m’ha dato l’indirizzo, adesso parto ...!

Non posso stare qui con quest’angoscia! ”
Seppure colta alquanto di sorpresa,
la donna assai gelosa e titubante,
rispose con la voce forte e tesa:

“Andiamo, vengo a farti compagnia! ”
Discesero le scale in tutta fretta,
il convivente Marco era ansioso,
raggiunsero la clinica suddetta

e videro che lungo la corsia
ci stava la sorella e il fidanzato,
ci fu un abbraccio caldo, timoroso,
il clima era molto concitato!

La madre stava in sala chirurgia
per esser sottoposta all’intervento
al fine di bloccare quell’infarto ...
L’attesa si svolgeva nel tormento.

Al termine fu riportata ai piani,
sembrava morta, era addormentata,
i figli si guardavan pensierosi,
la loro mamma a letto ed ammalata ...

Un’ora dopo venne il professore
e disse che non c’erano problemi,
pertanto dopo giorni di degenza
sarebbe uscita senza più patemi!

La sera ritornando verso casa
fu Rita che rivolta al convivente
gli disse: “Marco, scusa se son stata
scontrosa nel discorso precedente.

Ma sono sempre in preda alla paura
di perderti, perché io t’amo tanto!
Per me sei l’uomo giusto ed io ci tengo,
a volte sento proprio il cuore affranto

al sol pensiero che mi puoi tradire! ”
Toccò a Marco renderla serena,
rispose: “Il sentimento che tu provi
lo provo anch’io, non ti dare pena!

L’amore quando è intimo e sincero
dimostra il suo valore nelle azioni,
tradire non fa parte del mio stile,
ti amo senza avere tentazioni!

Ti voglio bene, quindi non soffrire,
la gelosia aumenta la tensione! ”
Fermò la sua vettura all’improvviso
e la baciò con fervida passione!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 02/08/21 | 198 letture |

Nota dell'autore:

«Le donne che amano profondamente hanno sempre paura di perdere il proprio uomo, ogni moglie pur fidandosi resta sempre sul chi vive perché sa benissimo che l’uomo è cacciatore e quando si presenta l’occasione cattura la sua preda senza dire nulla a nessuno. Per questo la moglie è sempre l’ultima a sapere la verità, in questa trama la ragazza vive sulle spine nel dubbio che lui possa tradirla e ogni tanto esplode in ragionamenti ricchi di sospetti che mettono in crisi il loro rapporto, qui però si accorge di aver oltrepassato la misura ed ha chiesto scusa.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di sergio garbelliniPrecedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

I commenti dei lettori alla poesia:

Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 770 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
La prima volta ... di una donna (18/02/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
L’amore non si può tenerlo soffocato (23/09/21)

Una proposta:
 
Il letto non è il luogo per bisticciare (22/09/21)

La poesia più letta:
 
"Regàlami una favola d'amore! " (16/03/13, 12860 letture)


  


sergio garbellini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

770 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: