Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



Troppo tardi

Giacomo Scimonelli

Troppo tardi
E adesso?
Non si può di certo tornare indietro...

chiaro fu il destino quando l’incontrai
mi spiegò i rischi e le scorciatoie
ma io, testardo e sordo, non ascoltai...
avrei respirato anche io
e non le gioie, ma serenità e pace

- la sicurezza si nutriva di speranza -

Nessun consiglio riuscì a far breccia
nemmeno quel sospiro che osservava

ed io, con le mani, asciugai una lacrima
lacrima improvvisa e sincera

e quella stessa lacrima
oggi è diventata una freccia
una freccia scagliata indietro dal tempo
da quel tempo tiranno che non aspetta
nessun treno e nessuna vendetta.

Non posso riprovare... adesso è tutto chiaro

ciò che ho seminato
dal più piccolo seme al più grande
comincia a germogliare...
ma non ci sono i colori
e nemmeno i profumi

pochi i fiori e troppe le spine...
spine che pungono, fanno male e sorridono
e scivolando dentro neri fiumi
non annegano e sopravvivono

sopravvivono come i rimpianti...
rimpianti figli ingrati della nostalgia

nostalgia inevitabile ma spesso punitiva.

E adesso?
Potrei allontanare i rimorsi

a che serve piangere
quando il risultato è uno, chiaro ed evidente

o si riprende in mano la vita
o si resta impassibili non cercando via d’uscita.

Devo andare avanti... non posso mollare
devo accettare questa malinconia
e chissà... potrei incontrare ancora lui

quel destino a cui darò del tu
quel destino che sa tutto
e che potrebbe ascoltarmi

ascoltarmi e perdonarmi
regalandomi l’emozione di un abbraccio sincero
un abbraccio caldo e avvolgente
con il palpito a ricoprir il pianto.

Ma sicuramente è già tutto scritto
e illudersi non serve... è troppo tardi
l’amore è raro
l’amore mi ha toccato ed io l’ho cacciato
l’amore vero che difficilmente ti trova
e quando si allontana indietro non torna.

E oggi non resta che la mia mano...
la mia mano sulla fronte
con la mente fredda dentro un cuore di ghiaccio
solo, deluso e spaesato.

Giacomo Scimonelli | Poesia pubblicata il 08/09/21 | 204 letture | 5 commenti |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giacomo ScimonelliPrecedente di Giacomo Scimonelli >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 


 

5 commenti degli altri autori a questa poesia:

«Spesso nelle malinconiche poesie del poeta Giacomo emerge una vita di rimpianti dove appare un amore perduto per un imprudente errore proprio. Questo insegna che saper ascoltare il partner e le sue esigenze, conta tanto e non farlo potrebbe compromettere il rapporto. Ma capita a chiunque, lasciandoci i preda ai rimpianti come termina questa poesia. Una poesia che fa capire che la saggezza approda in noi troppo tardi... nel contempo il poeta ci mette in guardia in questa vita a senso unico, spesso, senza la possibilità di invertire la marcia.»
Alessandro Sermenghi (09/09/2021)

«Solo, deluso e spaesato.
È così che si rimane, quando le mani sono vuote e il cuore inaridito.
È troppo tardi? Forse lo è per riconquistare un cuore che si è allontanato ma non è mai troppo tardi per perdonarsi e così lenire il rimorso e alleviare il dolore. Lirica che emana pathos impreziosita da versi accorati e espressivi.»
Sara Acireale (08/09/2021)

«Difficile tornare sui propri passi quando si fanno errori
comportamentali, in amore, e la tristezza, nella solitudine
che avanza implacabile, rendono passi di vita, complessi...
Versi apprezzati»
Silvia De Angelis (08/09/2021)

   «intensa lirica un voler, pur non potendo,
tornare indietro rivedere i propri errori
riconoscerli soffrirne... il valente poeta
si apre regalandoci i suoi pensieri la
tristezza la delusione... versi che toccano
il cuore molto apprezzati...»
carla composto (08/09/2021)

«Versi molto toccanti che rivelano la grande sensibilità dell’autore. I versi denotano una grande profondità interiore e riflettono su "errori" commessi in amore e la voglia di poter tornare indietro. Difficile trovare la possibilità di un ritorno ma la vita offre tante occasioni e certamente ci saranno altre possibilità di offrire il proprio Amore e la propria bellezza a un’altra anima che lo va cercando. Molto bella e intensa come tutte le tue poesie caro Giacomo.»
Antonietta Angela Bianco (08/09/2021)


Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Giacomo Scimonelli ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 94 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
L’odio non mi ha vinto (22/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il custode (22/09/21)

Una proposta:
 
Troppo tardi (08/09/21)

La poesia più letta:
 
Morte di un amore (12/04/12, 9465 letture)


  


Giacomo Scimonelli

Giacomo Scimonelli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

94 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giacomo Scimonelli Leggi la biografia di questo autore!






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: