Poesia d'amore
da Scrivere.info

Nuovi autori:



Poesie d'amore
a tema:

Autori piu' pubblicati:

Archivio poesie:

Gli autori:



A me stesso

Karapet

Sanguinò via da me l’inverno,
fu lieve al mare sicuro
dissolvere il flauto
dell’estate antica.

Ma mai fui pietra
allevata dal pianto,
solo bevvi
e capii
il tuo magro latte
d’acqua,
l’ostile sfilarsi
di carte dal mazzo.

Allora s’ostinò
il cieco volo del corvo
imprigionato nelle tasche,
impigliato in chiavi ed arabeschi.

Poi forse fu risacca
che inghiotte le parole,
io comunque nulla udii
più di te, di vero,
solo scorci di pensieri anonimi,
bassi voli di faraona
in altri scopi e moti
affaccendata.

Oggi si scioglie a prora
ogni domanda blanda,
il soffio dell’attesa
e la sorpresa

che impudica
ci scopre
finalmente
distanti e differenti
come orme di giganti

come terre e acque
che scavano
lontane e sghembe.
Fatalmente.

Karapet | Poesia pubblicata il 05/01/22 | 102 letture |

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di KarapetPrecedente di Karapet >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 
Se sei un autore del sito Scrivere, per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere

 

Karapet ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 93 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Sì e no (08/05/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Il canto del fico (09/01/22)

Una proposta:
 
Viparinama Dukkha (29/12/21)

La poesia più letta:
 
Canti mongoli (18/05/08, 5841 letture)


  


Karapet

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

93 poesie d'amore:



La più letta…

Pubblica in…






Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore più recenti nel sito: